Un nuovo mercato in città

Il Mercato di San Martino

E’ ai blocchi di partenza il nuovo Mercato di San Martino, un piccolo tassello della più ampia progettualità che ci vede coinvolti come Forchetta e Rastrello insieme a Samuele cooperativa Sociale e tanti altri partner che ha l’obiettivo di creare comunità e divulgare i principi e i prodotti dell’economia solidale trentina.

Ma scopriamo meglio di cosa si tratta! Ecco i primi tre elementi caratterizzanti del nuovo Mercato di San Martino:

*

  • Ogni giovedì, in orario serale dalle 17:30 alle 21:30
  • Un mercato di comunità che coinvolgerà i produttori locale dell’Economia Solidale Trentina
  • Nella piazzetta del caffè letterario Bookique, vicino al parco della Predara in San Martino dietro il Castello del Buonconsiglio

*

Ma anche tanto altro! Per esempio, un “fiume” di storie, colori e sapori che vivrà grazie all’incontro tra produttori, attività del quartiere e abitanti della città. Con una programmazione serale per rendere accessibile anche a lavoratori e studenti un mercato di qualità e a filiera corta e diffondere la cultura della sostenibilità: ambientale e sociale.

Durante i prossimi giovedì troverete, oltre che i prodotti e i produttori dell’economia solidale, anche momenti di incontro e sensibilizzazione, musica e degustazioni, eventi culturali e aperitivi tematici animeranno il mercato.

**


Ma scopriamo un po’ di più sul Mercato di San Martino: com’è nata l’idea?

*

L’idea del nuovo mercato in città è il frutto del progetto di welfare a km zero “Dal Seme al Mercato”, finanziato dalla Fondazione Caritro, di cui Samuele cooperativa sociale è capofila in partnership con noi di Forchetta e Rastrello ed anche il servizio Politiche Sociali del Comune di Trento e il Caffè Letterario Bookique.

L’obiettivo del progetto è rinforzare la rete delle imprese sociali, le aziende agricole e le associazioni che partecipano al progetto; sostenere la crescita di filiere virtuose di economia alternativa; attivare percorsi di coesione sociale tra gli abitanti dei quartieri, i soggetti vulnerabili che verranno coinvolti nelle attività e le organizzazioni del territorio. Per una rigenerazione urbana e sociale, oltre che agricola ed economica. Una nuova occasione, inoltre, per creare percorsi di formazione e inserimento lavorativo legati alla partecipazione di persone in difficoltà alla filiera produttiva dell’economia solidale.


*

Al Mercato di San Martino, i produttori offriranno un’ampia varietà di prodotti: dalla frutta e verdura biologica e a Km 0, al pane di comunità, a vestiti realizzati a mano attraverso il riutilizzo di tessuti, ai formaggi e latticini prodotti localmente, alla carne ottenuta da bovini e suini allevati con metodo tradizionale e sostenibile, a saponi prodotti artigianalmente in laboratori per il reinserimento lavorativo di persone in stato di fragilità, fino alle creme e agli infusi naturali realizzati con l’utilizzo di prodotti locali e ai prodotti biologici dell’alveare.

**

Questi gli espositori presenti, a rotazione, al mercato:

  1. o Cooperativa Sociale Samuele
  2. o Cooperativa Sociale Forchetta & Rastrello
  3. o Associazione Carpe Diem
  4. o Azienda agricola Piffer Lidia
  5. o Associazione El Costurero
  6. o Azienda Agricola Bio e Fattoria Didattica Maso Canova
  7. o Azienda Zootecnica Amaltea
  8. o Maso al Sole
  9. o Orticoltura Pedergnana Patrizia
  10. o Le Api di Giuseppe
  11. o Aneghe Taneghe
  12. o Biovallelaghi
  13. o Azienda Agricola Le Mandre
  14. o Maso Cengi
  15. o Cooperativa Sociale CS4
  16. o Azienda Agricola Marco Tasin
  17. o Viracao & Jangada con Ecosportello

*

  1. Vi aspettiamo dunque a partire dal prossimo giovedì 22 Settembre alle 17:30 presso la piazzetta antistante il Caffé Letterario Bookique!

***

**

*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Per saperne di più puoi visitare la pagina Cookie policy o se negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca “Tieni disattivati i cookies”.

Cliccando su “Ok, ho capito” acconsenti all’uso dei cookie.